Social Buttons AV Magazine su Facebook AV Magazine su Twitter AV Magazine RSS AV Magazine Newsletter

Gli Oscar 2005

di Alessio Tambone , pubblicato il 08 Marzo 2005 nel canale CINEMA

“77 edizione dei premi oscar, febbraio 2005. The Aviator contro Million Dollar Baby; Martin Scorsese contro Clint Eastwood. Considerazioni sull'esito dello scontro tra i favoriti, con un ampio sguardo al resto delle categorie e ai relativi vincitori.”

Miglior Attrice protagonista, Attore e Attrice non protagonista


Hilary Swank e Sean Penn

Miglior attrice protagonista. Hilary Swank l'ha spuntata ancora una volta. L'attrice americana è al suo secondo Oscar su due nomination. Già vincitrice del premio nel 1999 per Boys don't cry, in questa edizione commuove con il suo ruolo in Million Dollar Baby. Escono sconfitte Annette Bening (già perdente nel confronto diretto con la Swank del 1999) per Being Julia, Catalina Sandino Moreno per Maria Full of Grace, Imelda Staunton per Il segreto di Vera Drake e Kate Winslet per Se mi lasci ti cancello.

L'Oscar alla Swank è sacrosanto. Dispiace però per la Winslet, alla sua quarta nomination e ancora senza Oscar. Dispiace perché la sua interpretazione nel film con Jim Carrey è davvero lodevole. Guardando al premio della categoria Miglior attore non protagonista torna però il sorriso. Finalmente il grande Morgan Freeman si è aggiudicato, con merito, il suo primo Oscar.


Morgan Freeman riceve l'Oscar come Miglior Attore non protagonista

Già candidato in passato per Street Smart per le strade di New York (Miglior attore non protagonista - 1987), A spasso con Daisy (Miglior attore protagonista - 1989) e Le ali della libertà (Miglior attore protagonista - 1994) riceve finalmente il giusto riconoscimento per le sue capacità recitative. Freeman ha ricevuto il premio dalle mani di Renée Zellweger, vincitrice lo scorso anno come Miglior attrice non protagonista per Ritorno a Cold Mountain, e ha ringraziato Clint Eastwood per la possibilità offerta. Sono restati a mani vuote Alan Alda (The Aviator), Thomas Haden Church (Sideways) e Clive Owen (Closer).


Cate Blanchett è la Miglior Attrice non protagonista

Unico premio per The Aviator nelle categorie "importanti" è quello a Cate Blanchett come Miglior attrice non protagonista. Anche in questo caso Oscar meritato e in parte prevedibile. La concorrenza non era agguerrita: Laura Linney (Kinsey), Virginia Madsen (Sideways), Sophie Okonedo (Hotel Rwanda) e Natalie Portman (Closer). La Blanchett era alla sua seconda nomination, dopo quella per Elizabeth nel 1998 (anno del controverso trionfo del simile Shakespeare in love e della sua protagonista Gwyneth Paltrow).