Social Buttons AV Magazine su Facebook AV Magazine su Twitter AV Magazine RSS AV Magazine Newsletter

Bee Movie

di Alessio Tambone , pubblicato il 02 Gennaio 2008 nel canale CINEMA

“Nelle sale italiane in questi giorni c'è il nuovo film della DreamWorks Animation che torna ad occuparsi degli insetti a 10 anni da "Z La Formica". Bee Movie è la storia di un'ape che porta alla riscossa la causa del suo piccolo mondo. Una lotta tra la lobby del miele e le ignare api lavoratrici”

Realizzazione di un'ape

Sono molte le difficoltà che il team di realizzazione ha dovuto affrontare nello sviluppo dei personaggi. Le api sono state prima di tutto spogliate dei loro tratti più particolari, per rimuovere il fattore repulsione da parte del pubblico. I cinque occhi sono diventati semplicemente due; i sei arti (tipici degli insetti) sono diventati quattro, con due braccia e due gambe. Si è cercato quindi di antropomorfizzarle, stando attenti però a non esagerare.


Il singolare look dell'ape protagonista della pellicola

Per arrivare ad un concept design accettabile è stato necessario realizzare circa 800 disegni, che cercavano di correggere di volta in volta gli errori concettuali nella creazione del personaggio. Il primo Barry era ad esempio troppo umano. Si è deciso così di eliminare le spalle e realizzare delle braccia più piccole, creare un viso più piacevole con una forma più arrotondata, posizionare delle antenne sulla testa e puntare sull'abbigliamento: vestiti umani dalla vita in su, un corpo peloso dalla vita in giù e scarpe buffe (nel caso di Barry delle scarpe da tennis). Anche il maglione iniziale che metteva in risalto il collo è stato sostituito con un indumento a collo alto, per eliminare completamente una parte del corpo evidentemente troppo umana.

Queste modifiche hanno anche riguardato la vera natura dei protagonisti, per venire incontro alle esigenze della sceneggiatura. Nel film tutte le api hanno il pungiglione, mentre nella realtà solo le femmine possono pungere mentre i maschi - noti anche come fuchi - sono sprovvisti di arma. Per lo stesso motivo si è deciso di rendere maschi i Pollen Jocks, quelle api che nel film volano alla ricerca di nettare e polline, e che nella realtà sono api femmine.