Social Buttons AV Magazine su Facebook AV Magazine su Twitter AV Magazine RSS AV Magazine Newsletter

Transformers

di Alessio Tambone , pubblicato il 03 Luglio 2007 nel canale CINEMA

“In anteprima mondiale Transformers arriva in Italia il 28 Giugno distribuito dalla Universal. AV Magazine ha analizzato la pellicola di quello che potrebbe essere uno dei principali blockbuster estivi di quest'anno. Ombrelloni permettendo...”

Regia e montaggio

Michael Bay (Armageddon, The island, Pearl Harbor) realizza ancora una volta un ottimo lavoro, confermandosi uno dei punti di riferimento per quanto riguarda i film d'azione. La regia insieme al montaggio è adrenalinica, sempre particolare e mai scontata. Bay piazza le sue telecamere protette da scatole antiproiettile nei posti più impensabili, sorprendendo lo spettatore con carrellate, visioni d'insieme e prospettive davvero interessanti, con la camera che spesso rotola e sobbalza in corrispondenza delle esplosioni. Anche in questo film il regista californiano ricorre alla CG solo quando strettamente necessario, prediligendo fin dove possibile le scene live-action realizzate con un ottimo reparto stunt.


Il regista Michael Bay impegnato sul set

E pensare che inizialmente la proposta di Steven Spielberg su un film che "tratta di un ragazzo e della sua automobile che in realtà è un robot alieno" non aveva catturato l'attenzione di Bay, che aveva liquidato l'operazione rifiutando il film. Cosa tra l'altro fatta per altre pellicole ispirate ai fumetti a lui proposte. A far cambiare idea al regista ci ha pensato però la serietà che Spielberg voleva inserire nel progetto, oltre alla frequentazione di un corso alla cosiddetta "Transformers School" presso la sede della Hasbro.

"E' proprio così che la chiamano" spiega Bay. "Ti espongono la storia e le evoluzioni del fumetto e dei giocattoli, una sorta di lezione di storia dei Transformers. E' un progetto estremamente complesso e definito; la prima cosa che mi ha colpito è stata l'idea dei robots che si trasformano mentre corrono a 80 miglia all'ora sull'autostrada. In quel momento ho deciso che avrei fatto del mio meglio affinché questa idea funzionasse sullo schermo".