Social Buttons AV Magazine su Facebook AV Magazine su Twitter AV Magazine RSS AV Magazine Newsletter

Batman v Superman: Dawn of Justice

di Alessio Tambone , CineMan , pubblicato il 01 Aprile 2016 nel canale CINEMA

“E' scontro sul grande schermo, per la prima volta. L'uomo pipistrello e l'uomo d'acciaio si affrontano in un epico duello diretto dal Zack Snyder. AV Magazine si divide in tre analizza diverse proiezioni in giro per l'Italia. Ecco il resoconto”

Vestizione: il blu e il nero

Il costumista Michael Wilkinson, già impegnato per il precedente L'uomo d'acciaio, è tornato a occuparsi degli iconici costumi. Per Superman ha rivisitato il precedente lavoro, rendendolo più moderno attraverso l'utilizzo di nuove tecnologie. Ad esempio il mantello è stato ottenuto da un nuovo tessuto dotato di lucentezza metallica, tagliato con una lama rovente e successivamente saldato per evitare le righe delle cuciture.

Importanti anche i piccoli dettagli: sui bicipiti, sulla S sul petto e sui polsini sono stati inseriti piccoli simboli di testo, ripodotti come la cotta di maglia, che riproducono alcuni ideogrammi di Krypton.

- click per ingrandire - click con pulsante dx e "apri in altra finestra" per l'immagine in massima risoluzione -

Il costume di Batman è invece ispirato a quello illustrato da Frank Miller in The Dark Knight Returns. Ha un aspetto brutale e in qualche modo più rozzo, ulteriore contrapposizione con Superman e la perfezione del suo costume.

Ben Affleck è stato completamente scansionato per poter creare un manichino digitale con le sue fattezze, anatomia del XXI secolo per sperimentare tessuti e composizione del nuovo costume. Il cappuccio è stato invece ottenuto partendo da un calco in gesso, successivamente scannerizzato e svuotato dall'interno per renderlo più flessibile, rispettando al tempo stesso l'anatomia dell'attore e consentire comunque movimenti comodi e naturali.

Tempo totale di produzione del Batsuit: otto mesi.

Per l'atteso costume di Wonder Woman il regista ha dato un'unica direttiva: metallo, elemento rigido chiaramente in contrasto con i requisiti delle scene d'azione. Il team di Wilkinson ha così sviluppato un materiale simile al metallo, in grado di conservare una buona flessibilità, anticato alla perfezion con l'utilizzo di particolari vernici.

La placca pettorale è stata invece sezionata con giunture a espansione, che hanno consentito a Gal Gadot di respirare e muoversi agevolmente nonostante l'apparente solida armatura di metallo.