Social Buttons AV Magazine su Facebook AV Magazine su Twitter AV Magazine RSS AV Magazine Newsletter

Star Wars: Il risveglio della Forza

di Alessio Tambone , CineMan , pubblicato il 17 Dicembre 2015 nel canale CINEMA

“In anticipo di due giorni rispetto alla distribuzione americana, il settimo episodio di Star Wars sbarca nei cinema italiani. Primo capitolo di una nuova trilogia nella galassia lontana lontana. Ecco il triplice giudizio di AV Magazine”

A. Tambone: proiezione 3D+Dolby Atmos al Ciaky di Bari

Ho rivisto il film nel nuovo multisala Ciaky a Bari. La struttura è dotata di nove sale, attrezzate con il nuovissimo proiettore Sony SRX-R515DS. Due di queste sale sono inoltre arricchite con il sistema di decodifica audio Dolby Atmos.

Star Wars era in proiezione nella sala 3, la più piccola delle due postazioni con Dolby Atmos (telo da circa nove metri di base), con un unico proiettore in configurazione stereoscopica. La sala più grande (telo da circa sedici metri di base), con due proiettori separati per canale destro e sinistro, è stata purtroppo destinata al film di Checco Zalone.

Dal punto di vista video, almeno rispetto alla precedente visione nello Space Cinema di Casamassima (BA), il film ha sofferto molto meno del fastidioso effetto crosstalk, restituendo una visione sicuramente più riposante. Abbiamo anche apprezzato meglio i pochi effetti pop-up, su tutti un meraviglioso incrociatore che fuoriesce letteralmente dallo schermo. Immagine leggermente più luminosa, con un disgraziato calo del dettaglio dovuto al sistema stereoscopico.

Delusione invece sul versante audio. La sala ha dimostrato una potenza di fuoco eccezionale sia sul fronte anteriore che per i devastanti canali LFE. Molto sotto le aspettative la spazialità dell'intero comparto audio, caratteristica di punta di quella che dovrebbe essere una buona soluzione Dolby Atmos. Molto presenti i canali frontali, mentre le incursioni laterali, superiori e posteriori sono state poche, mai realmente utili allo scopo.

Ho però letto considerazioni simili per altre proiezioni Atmos italiane. Punto il dito quindi contro il film e sospendo temporaneamente il giudizio sull'impianto della sala, che avrò modo di testare con le prossime distribuzioni Atmos.

Chiudo con alcune considerazioni - e spoiler - sul film. Tutto sommato confermo quelle che erano state le mie impressioni al day-one, lodando l'impatto visivo generale della pellicola (nell'insieme regia, fotografia, effetti, scenografia e costumi) oltre alla bravura di Daisy Ridley (Rey).  Non mi capacito ancora della scelta di casting per il personaggio di Kylo Ren, mentre i problemi di sceneggiatura hanno rovinato meno la visione perché chiaramente già sapevo a cosa stavo andando -purtroppo - incontro.

Un'ultima considerazione per quanto riguarda le teorie emerse nelle ultime settimane che vorrebbero Rey coinvolta nel lato oscuro della Forza, con l'abbandono e la cancellazione della memoria (pratica adottata nell'Universo Espanso di Star Wars) che giustificherebbe un'abilità sopita nell'uso della Forza, nel pilotare egregiamente un qualsiasi oggetto volante, nell'uso delle spade laser.

Ho guardato il film attentamente da questo punto di vista cercando di cogliere sfumature, sguardi o parole e, per quanto affascinate possa essere la teoria, penso si tratti solo di un disperato tentativo di trovare spunti interessanti o giustificazioni in una pellicola scritta male.

Il mistero attorno al personaggio di Rey resta: scopriremo le sue origini e quello che è successo a Luke solo in Episodio VIII, e la bontà di queste risposte potrebbe modificare la valutazione di Episodio VII. Questa è almeno la speranza...

La pagella secondo Alessio Tambone

Film  7,5 
Video 3D  7,5 
Audio Dolby Atmos  7