Social Buttons AV Magazine su Facebook AV Magazine su Twitter AV Magazine RSS AV Magazine Newsletter

Tutti al cinema: aprile

di Alessio Tambone , pubblicato il 28 Marzo 2015 nel canale CINEMA

“Suggerimenti e calendario completo per le uscite nei cinema italiani nel mese di aprile. Una rubrica di AV Magazine per essere sempre aggiornati su quello che succede all'interno dei cinema italiani, con info sul film e trailer. A voi la scelta!”

Dal 9 aprile

Humandroid

I robot vengono costantemente utilizzati per combattere il crimine, strumenti nelle mani dell'uomo al completo servizio della specie. Uno di questi robot è però speciale, dotato di personalità e libero arbitrio, una macchina con pensieri e sentimenti (positivi e negativi).

Un nuovo film del filone cinematografico robot con personalità (Corto circuito, giusto per dirne uno), affidato al talentuoso (?) regista sudafricano Neill Blomkamp, molto apprezzato nel 2009 per l'ottimo District 9, meno per il successivo Elysium. Nel cast spiccano Hugh Jackman e Sigourney Weaver.

Il regista (anche sceneggiatore) e l'attrice americana si ritroveranno ben presto sul set dell'annunciato nuovo Alien, con data di distribuzione fissata nel 2017.

Il Padre

Nel 1915 a Mardin la polizia turca sequestra i ragazzi armeni. Nazareth è un giovane fabbro che viene così separato dalla sua famiglia, messo ai lavori forzati e successivamente condannato a morte. Scampato miracolosamente al genocidio, scopre che le sue due figlie gemelle sono ancora vive e così decide di mettersi sulle loro tracce. Un lungo viaggio, attraverso paesi, deserti, persone e oceani, con la speranza ultima di ritrovare le due bambine.

Fatih Akin, regista tedesco di origini turche, torna in sala con una storia difficile, con la speranza di bissare i successi degli ottimi Ai confini del paradiso e La sposa turca. Anche in questo caso cura la sceneggiatura, affidando la parte del protagonista al giovane Tahar Rahim.

The Fighters - Addestramento di vita

Gli opposti si attraggono. È la base della relazione tra Arnaud e Madeleine. Lui è un ventenne confuso sul suo futuro, ma anche sul suo presente. Lei invece è ben determinata, figlia di una famiglia benestante, ossessionata dalla fine del mondo e dalle tecniche di sopravvivenza. I due si incontrano quasi per caso e si fermano a uno stand dell'esercito in cerca di matricole. È la nascita di una difficile storia d'amore, una storia di vera sopravvivenza.

Esordio sorprendente per Thomas Cailley, regista e sceneggiatore di questa pellicola presentata con successo al Festival di Cannes dello scorso anno, premiata successivamente con numerosi riconoscimenti internazionali.