Social Buttons AV Magazine su Facebook AV Magazine su Twitter AV Magazine RSS AV Magazine Newsletter

Box Office Italia & U.S.A.

di Alessio Tambone , pubblicato il 10 Febbraio 2005 nel canale CINEMA

“Grandi rivoluzioni nella classifica dei 10 film più visti nella scorsa settimana nelle sale italiane. Sulla vetta troviamo ancora "The Aviator" ma "Neverland" incalza ed il sorpasso sembra essere inevitabile. Novità molto interessanti anche nella classifica USA con pellicole horror ancora protagoniste.”

Posizioni da 7 a 10

Titolo: Electra

Regia: Rob Bowman

Link: www.elektramovie.com

Ditributore: 20th Century Fox

Elektra: ultima new entry della settimana, è uno spin-off di Daredavil. Elektra (eroina senza superpoteri) torna in vita grazie ad un maestro di arti marziali non vedente, che le insegna il "Kimagure", arte di prevedere il futuro. Grazie a questa dote e alle sue capacità atletiche, Elektra diventa killer ed accetta delle rischiose missioni. Tutto va bene fino a quando, risparmiando la vita ai suoi vicini di casa (vittime predestinate) si trova coinvolta in una lotta contro un'organizzazione criminale nota come "La mano". Ennesima trasposizione cinematografica di un eroe Marvel, sicuramente ha il vantaggio di essere migliore di Daredavil. Dirige Rob Bowman, già regista di numerosi episodi di X-files (e del lungometraggio derivato dalla serie tv) che ha cercato (per fortuna) di rendere più indipendente possibile questa pellicola da quella che lo ha generato. Lo sforzo c'è e si vede, ma siamo comunque di fronte al solito film prevedibile. Una chicca per gli amanti del fumetto: in Daredavil il costume rosso di Elektra era diventato viola per non confondersi con quello del protagonista. Ora tutto torna alla normalità, con Jennifer Garner che spicca in costume rosso fuoco.

Titolo: Il giro del mondo in 80 giorni

Regia: Frank Coraci

Link: www.80daysmovie.com

Ditributore: Eagle Pictures

Il giro del mondo in 80 giorni: perde una posizione e scende all'ottavo posto l'ennesima trasposizione cinematografica del favoloso romanzo di Jules Verne. La storia è stata leggermente modificata (cosa che farà storcere il naso agli amanti del romanzo) ma si ride di gusto. Il protagonista è Phileas Fogg (Steve Coogan) che accetta la scommessa lanciatagli da Lord Kelvin, il capo dell'Accademia di scienziati di cui è membro: riuscire a compiere il giro del mondo in soli 80 giorni, utilizzando solo i mezzi moderni (siamo nella Londra del 1873). Ad accompagnarlo ci saranno il suo servitore Passepartout (Jackie Chan), la pittrice Monique de La Roche (Cecile de France) ed un investigatore che lo seguirà a sistanza credendolo autore di una rapina in un'importante banca di Londra. Gli 80 giorni di viaggio saranno ricchi di colpi di scena, di avventure e di strani incontri (uno su tutti il principe Hapi, interpretato dal nuovo governatore della California Arnold Schwarzenegger.

Titolo: Che Pasticcio, Bridget Jones

Regia: Beeban Kidron

Link: www.chepasticciobridgetjones.it

Ditributore: UIP

Che pasticcio, Bridget Jones!: il secondo capitolo della (ex) single più famosa e formosa d'Inghilterra scivola dalla quarta alla nona posizione. L'avventura riprende sei settimane dopo rispetto a dove l'avevamo lasciata. Bridget Jones (Renée Zellweger) è fidanzata con l'avvocato Mark Darcy (Colin Firth) e le cose vanno a gonfie vele. Ma...per farsi del male Bridget si chiede se sia possibile vivere per sempre felici e contenti. Grave distrazione, che la porta a innamorarsi di nuovo del suo ex capo Daniel Cleaver (Hugh Grant). La Zellweger ci mette l'anima e il corpo goffo, anche se aveva giurato, dopo l'uscita del primo episodio, che non ci sarebbe mai stato un sequel. Come già accaduto per il primo capitolo, la simpatica attrice è passata dalla taglia 38 alla 46.

Titolo: La foresta dei pugnali volanti

Regia: Zhang Yimou

Link: n.d.

Ditributore: UIP

La foresta dei pugnali volanti: il wuxia (il cappa e spada cinese) scivola dalla quinta alla decima posizione ma, benchè fanalino di coda, riesce a restare nella Top Ten. Nella Cina dell'859 la dinastia Tang è in declino. Numerosi gruppi ribelli approfittano dell'incompetenza dell'imperatore e della diffusa corruzione. Il più famoso di questi è sicuramente la setta segreta "Casa dei Pugnali Volanti" che essenzialmente ruba ai ricchi per dare ai poveri. Ai capitani Leo (Andy Lau) e Jin (Takeshi KaneshiroI) viene ordinato di catturare il nuovo capo della setta. Il piano ideato è quello di introdursi nella setta attraverso la ballerina del "Padiglione delle Peonie" Mei (Zhang Ziyi). Dirige il grande Zhang Yimou, che rende omaggio al maestro dei wuxia King Hu, inserendo una battaglia nella foresta di bambù, gli scontri all'arma bianca e le lotte per una causa politica o patriottica.