Social Buttons AV Magazine su Facebook AV Magazine su Twitter AV Magazine RSS AV Magazine Newsletter

ATEM Television Studio

di Ermanno di Nicola , pubblicato il 07 Settembre 2012 nel canale AVPRO

“Un banco regia in alta definizione con controllo software, sei ingressi in formato HD-SDi e HDMI, registrazione in formato H.264, grafica con due livelli e possibilità di espansione che sembrano infinite, il tutto a meno di 1.000 Euro, tasse incluse...”

Conclusioni

Possibile che questo giocattolo sia perfetto? In fondo e il più piccolo Switch di casa Blackmagicdesign. In effetti qualche limitazione ce l'ha, come il numero di ingressi. I sei ingressi complessivi sono in realtà soltanto 4 in formato HDMI e altrettanti in formato HD-SDI. Se volete usare tutti e sei gli ingressi, dovrete "mischiare" camere con uscite HDMI e SDI. In alternativa è necessario acquistare un paio di convertitori per convertire segnali HDMI in HD-SDI e vice-versa.

Inoltre, per applicazioni sportive, non dimentichiamo che uno o può ingressi potrebbero essere dedicati ai replay. In questo caso, sei ingressi rischiano di finire molto presto. Un altro limite riguarda la compatibilità con i segnali in ingresso ad alta definizione, limitati in pratica alla scansione interlacciata. Con video a 1920x1080 l'ATEM non accetta segnali progressivi 24p, 25p o 30p.

Inoltre, segnalo anche qualche limite legato al consumo e alla temperatura. Durante le intense giornate di test, con temperatura ambiente superiore a 30 gradi, il prodotto non si è mai bloccato ma la temperatura raggiunta dalle alette di raffreddamento e da tutto lo châssis è talmente elevata da propagarsi anche ai connettori e consiglia l'uso di un piccolo aiuto nella dissipazione del calore o quantomeno l'installazione in rack ben ventilati.

Infine, l'Atem Television non ha la possibilità di inserire grafica in movimento ma solo grafica statica, con due soli livelli. I modelli ATEM 1M e 2M hanno un numero layers superiore (fino a 16), con grafica animata, ma limitata comunque fino a 180 fotogrammi in 1080i, 360 in 720p e 900 a risoluzione standard. Con un po' d'ingegno e qualche compromesso, siamo riusciti ad aggirare le limitazioni della grafica in movimento e anche la mancanza del replay, con l'uso di un computer portatile e senza costi aggiuntivi e di cui vi parleremo in un tutorial di prossima pubblicazione.

Per maggiori informazioni: www.blackmagicdesign.com/products/atemtelevisionstudio

 



Commenti (8)

Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - Info
Commento # 1 di: Salva VMK pubblicato il 09 Ottobre 2012, 17:08
Ottima recensione, mi sono imbattuto in questo bell'oggettino soltanto ieri e oggi cercando info ho trovato la vostra recensione. Complimenti!
Ho già un paio domande, non ho travato da nessuna parte informazioni sui requisisti di sistema dell'eventuale pc da collegare per il comando remoto. Presumo che per la sola gestione remota basti un pc anche di basso profilo mentre per la registrazione h264 servirà qualcosa di più. Avete info a riguardo?
La seconda domanda invece riguarda le grafiche animate di cui parlate nella conclusione. Per caso il trucco che citate prevede l'uso del chroma key?
Grazie.
Commento # 2 di: Emidio Frattaroli pubblicato il 11 Ottobre 2012, 16:20
Ciao Salva VMK

I requisiti del computer dal collegare all'ATEM per il controllo sono davvero minimi. Serve una porta LAN, l'interfaccia USB 2.0 per la registrazione real-time in H-264 e un po' di spazio sul disco per registrare.

Attenzione: la compressione H-264 viene fatta a bordo dell'ATEM. In pratica l'USB 2.0 serve solo per acquisire il flusso in H.264. In altre parole non serve potenza di calcolo nel computer di controllo per la compressione real-time.

Originariamente inviato da: Salva VMK;3656313
Per caso il trucco che citate prevede l'uso del chroma key?......[CUT]
Esatto!

L'unico problema è la rinuncia di un ingresso HDMI che sarebbe usato per l'uscita video che viene da PC che poi sarà bucata

Emidio
Commento # 3 di: Salva VMK pubblicato il 11 Ottobre 2012, 16:45
Immaginavo, avevo trovato dei requisiti di sistema un pò sostenuti (ma nemmeno troppo) sul manuale, ma poi ho capito che si trattava dei requisiti per la registrazione non compressa tramite apposito adattatore e porta USB 3.0.

Quindi lo strumento si comanda tramite porta LAN e registra tramite porta USB. Questo vuol dire che volendo si può registrare e gestire lo strumento tramite il software di controllo dallo stesso pc?
Commento # 4 di: Emidio Frattaroli pubblicato il 12 Ottobre 2012, 00:24
Si. Basta un solo PC sia per il controllo che per la registrazione del flusso H.264.

In pratica, avvii la registrazione e poi ti concentri sulla finestra che ti permette il controllo. E poi hai comunque dei controlli diretti da tastiera. S Puoi anche osare e utilizzare l'uscita per il secondo monitor esterno del portatile (o della scheda grafica - basta che sia HDMI) per rientrare nell'ATEM e organizzare un minimo di grafica animata con chroma key... Insomma, le possibilità sono davvero tante.

Emidio
Commento # 5 di: fabiuspizza pubblicato il 18 Novembre 2012, 19:11
Scusate, salve a tutti, una domanda.
Mi sto improvvisamente imbattendo nella messa in onda in streaming per dirette, cosa che non ho mai fatto. Ho visto questo atem television studio e in molti me lo consigliano, mi sembra un buon prodotto. Due domande prima di acquistarlo giusto per non trovarmi spiazzato

1 Sicuro si può fare, ma come faccio ad effettuare una diretta? Media express mi registra in tempo reale il file e ok, ma encoding verso il server per la messa in onda immagino lo debba ugualmente fare con programmi tipo adobe flash media live encoder o magari qualche altro sw migliore (suggerimenti ben accetti), ma per indirizzare poi le immagini direttamente in streaming, posso utilizzare lo stesso pc o mac semplicemente lasciando riconoscere la periferica del atem e non curarmi della registrazione che procede con media express oppure necessito di un secondo pc per encoding? in questo caso come collego il secondo pc?? ci sono due uscita program dull' atem?

Seconda domandina molto più da far cadere le braccia. Ma essendo fuori dal giro da qualche anno, dispongo solo JVC GY-HD200 e PanasonicAG-HVX 100. Ho una qualche possibilità di poter collegare questi camorder all' atem e ricevere la loro immagine video registrarlo e metterlo in streaming in diretta?

Vi ringrazio
Commento # 6 di: Emidio Frattaroli pubblicato il 20 Novembre 2012, 00:21
Originariamente inviato da: fabiuspizza;3695773
... 1 Sicuro si può fare, ma come faccio ad effettuare una diretta?..........[CUT]


Ci sono vari modi per prendere il flusso già compresso direttamente dall'ATEM. Eccone uno:

http://store.livestream.com/product...levision-studio

Oppure puoi seguire altre strade:

http://forum.blackmagicdesign.com/v...p?f=4&t=173

Originariamente inviato da: fabiuspizza;3695773
... dispongo solo JVC GY-HD200 e PanasonicAG-HVX 100..........[CUT]
Non ricordo bene le uscite video a disposizione della Panasonic. Della JVC ricordo che ha solo uscite component e per giunta solo a 720p 50Hz. In questo caso hai bisogno di un convertitore tipo questo:

http://www.blackmagicdesign.com/med...analogtosdi.jpg

L'ATEM ha solo ingressi digitali. Basta che una camera abbia un'uscita HDMI e il gioco è fatto. Con camere che hanno solo uscite analogiche è necessario convertire il segnale in digitale. Altra cosa, è necessario che tutte le camere hanno lo stesso tipo di segnale. Se scegli il 720p 50Hz allora tutte dovranno uscire in quel modo.

Emidio
Commento # 7 di: fabiuspizza pubblicato il 22 Novembre 2012, 00:16
Quindi presumo che convertendo 2 camere antiche con uscite in RGB e convertendo il tutto con convertitore analog to sdi, devo co,dunque settarle uguale tra loro (Panasonic non ha 720p ad esempio), altrimenti il sw media express nemmeno mi riconosce cosa c'è alla sorgente. Sarei quindi costretto a scegliere 50i e non so quanti Hz. Il Media express mi consente di fare un setting così basso? purtroppo fino a prossima settimana non avrò atem tra le mani, quindi non posso provare nulla

Diciamo che mi trovo in questa situazione: ci servono dirette in streaming da effettuare, abbiamo 3 camere vecchie 1 JVC GY-HD200 e 2 PanasonicAG-HVX 100, puntavamo su Switcher atem television per iniziare a studiare il tutto e provare qualche diretta con encoding e capire come procedere. Costo atem tv, 3 convertitori e behringer src2496, arrivano tutti sommati a poter comprare giusto una camera come jvc hm 100 o 150 o similari. Usare un analogica come jvc insieme a un jvc 150, dovrei scegliere ad esempio per entrambe 720p 50 Hz, ammesso che Hm 150 possa uscire con questo tipo di segnale una volta agganciato con hdmi o convertito in sdi (altri soldi per convertitore) e avere tristemente un segnale a ribasso rispetto alla potenzialità della Hm

Non vorrei trovarmi nella situazione di dover cambiare per forza contemporaneamente 3 camere perchè si rischia incompatibilità con atem television che giustamente costa poco ma ha i suoi standard.

Emidio, per cortesia, mi sapresti dire 1 se posso avere un setting 50i per jvc e panasonic insieme e 2 se esiste a questo punto qualche cam in hd non eccessiva nei costi che possa farmi rimanere a metà strada finchè non mi sposto in hd e non le cambio tutte nel giro di un anno o giù di lì. Ovvio che non ho un budget di 10mila euro da spendere subito, altrimenti mi sarei già mosso con rinnovo camere insieme ad atem

Ti ringrazio molto e grazie per la risposta che già mi hai fornito
Commento # 8 di: promoter2000 pubblicato il 13 Ottobre 2013, 08:21
Salve a tutti. Ho trovato anch'io molto interessante questa recensione ma, purtroppo, non ho trovato il tutorial su come realizzare un replay senza costi aggiuntivi. Se è stato pubblicato si potrebbe avere, per favore, il link della pagina dove poterlo leggere? Grazie ancora e un saluto.