Social Buttons AV Magazine su Facebook AV Magazine su Twitter AV Magazine RSS AV Magazine Newsletter

Hands-on Nikon D800

di Gianluca Pisciaroli , pubblicato il 05 Aprile 2012 nel canale AVPRO

“Dopo mesi di rumors, finalmente al Photoshow abbiamo messo le mani sulla "medioformato" della casa nipponica che, dall'alto del suo sensore da 36 megapixel, elevata sensibilità e uscita HDMI 4:2:2 full HD per un registratore esterno, si candida a nuovo riferimento sia tra le reflex digitali per video ripresa, sia tra le medio formato per fotografi top-end”

Ergonomia, funzioni e qualità video

La fotocamera è molto ben costruita e trasmette immediatamente sensazioni di solidità con una ergonomia davvero ottima. Ghiere e pulsanti sono sempre agevoli da raggiungere, l’unica pecca è data dall’assenza del battery grip integrato nel corpo macchina, che avrebbe conferito ancora maggiore stabilità e facilità di controllo. Secondo il sito francese DXO Mark, che esegue misurazioni scientifiche sui sensori delle DSLR, la D800 ad oggi è risultata la migliore, insidiando in alcuni casi apparecchi medio formato di alta fascia. Gamma dinamica e profondità del colore sono ai massimi livelli, ma la sorpresa più grande è data dalle elevate prestazioni ISO. Vista l’enorme risoluzione, totalizza un punteggio di 2853 ISO praticamente identico a quello della D4 (2965 ISO) ed inferiore solo alla D3S che detiene il record con 3253 ISO.

Di sicuro interesse è la modalità DX offerta dalla D800, anche per lo scatto. Chi non avesse bisogno della piena risoluzione di 36 MP può tranquillamente “accontentarsi” dei 15 MP offerti in modalità DX, ottenendo un fattore di moltiplicazione di 1.5x e file decisamente più leggeri, mantenendo comunque una ottima qualità immagine. Infatti molti utenti sono spaventati al pensiero di elaborare e archiviare file di grandi dimensioni in formato RAW che richiedono computer con potenza di calcolo molto elevata. Per la ripresa video, la modalità DX è ancora più interessante poiché c'è soltanto il fattore di moltiplicazione e il video sarà registrato sempre e comunque a piena risoluzione full HD.


Crop 1:1 da sinistra: 3200, 6400, 12800, 25600 ISO

A riprova di quanto rilevato da DXO, nella ressa del Photoshow siamo riusciti ad eseguire vari scatti in formato NEF con ottica Nikon 24-120 f4 VR, che rendono appieno la strepitosa qualità di questa reflex. I particolari qui in alto sono al 100% e si riferiscono ad alcuni scatti ad alte sensibilità, in cui è evidente la capacità di contenimento del rumore e la sorprendente nitidezza del sensore FX. Le foto sono state realizzate con la Nikon D800,obiettivo Nikon 24-120 f4 VR, focale di 120mm, conversione dei file NEF effettuata con Adobe Camera Raw versione 6.7 beta.


Un particolare estrapolato dalla piccola clip con carta test per rilevare aliasing e moirè
- click per ingrandire -

Qui in alto invece potete osservare un paio di fotogrammi estrapolati da una breve clip video di una piccola carta test con dischi di siemens ad elevato contrasto, ottima per mettere in evidenza eventuale moirè e artefatti di aliasing. Ebbene sì: nonostante la ressa la curiosità di mettere subito alla prova uno dei limiti delle reflex digitali in modalità video era troppo forte per poter resistere. La prestazione è molto buona anche se un pochino di moirè è comunque presente ma soltanto a frequenze molto elevate. Ci riserviamo di approfondire la questione in laboratorio, con il nostro nuovo corredo di carte test a risoluzione molto più elevata e in condizioni controllate, assieme a tutte le altre caratteristiche come colore, dinamica, rumore e molto altro ancora.

Segue : Conclusioni Pagina successiva