Social Buttons AV Magazine su Facebook AV Magazine su Twitter AV Magazine RSS AV Magazine Newsletter

Funghi e batteri fecali su occhiali 3D

di Emidio Frattaroli , pubblicato il 02 Dicembre 2010 nel canale AVPRO

“Con un controllo a campione in alcune sale cinematografiche a New York e in New Jersey, il news magazine americano Inside Edition ha rilevato funghi ed agenti patogeni su alcuni occhialini 3D, fino alla scoperta di batteri fecali anche negli occhiali sigillati di RealD”

L'inchiesta di Inside Edition


Click sull'immagine per il servizio di Inside Edition

Lunedì scorso, sul news magazine Inside Edition, distribuito da CBS Television e contenitore di ottime ed importanti inchieste giornalistiche, ha pubblicato il resoconto di una indagine proprio sugli occhialini stereoscopici. I giornalisti di Inside Edition, dopo aver accuratamente sterilizzato le proprie mani, armati di telecamere nascoste e di buste sterili a chiusura ermetica, sono andati in giro per New York e in New Jersey a sequestrare a campione i vari modelli di occhialini stereoscopici (attivi e passivi) e li hanno inviati ad un laboratorio di analisi per la ricerca di agenti patogeni.

Il risultato delle analisi è sconcertante: in un paio di occhiali sigillati con marchio RealD sono stati trovati ben due agenti patogeni molto pericolosi: un fungo che può causare infezioni a occhi e orecchie ed anche batteri fecali. Quest'ultimo elemento suggerisce una contaminazione con escrementi che potrebbe essere avvenuta anche durante il trasporto oppure lo stoccaggio. Infatti la bustina che contiene gli occhialini RealD non è a chiusura ermetica ma è provvista di piccole aperture. Gli occhiali sono stati prelevati presso l'AMC Loews theatre che è a Manhattan (New York City).

Lo stesso genere di contaminazione (stavolta senza funghi) è stato rilevato anche in un paio di occhialini Dolby 3D prelevati in un'altra sala a Manhattan (City Cinemas), nell'upper east side. Funghi pericolosi sono stati trovati in altre cinque paia di occhiali, compresi quelli polarizzati prelevati in una sala IMAX. Qui sono stati trovati funghi che possono causare infezioni da lieviti, dei capelli e del cuoio capelluto. Il servizio di Inside Edition chiude con un commento condivisibile: per evitare brutte sorprese basterebbe pulire gli occhiali con un fazzoletto disinfettante.