Social Buttons AV Magazine su Facebook AV Magazine su Twitter AV Magazine RSS AV Magazine Newsletter

Proiettore DLP XGA NEC NP215G

di Emidio Frattaroli , pubblicato il 12 Aprile 2010 nel canale AVPRO

“Il piccolo proiettore NEC NP215G è accreditato di ben 2500 lumen, risoluzione XGA, zoom ottico, controllo remoto wired LAN ed una serie di altre interessanti caratteristiche, il tutto a meno di 600 Euro, IVA compresa.”

Menu e qualità video


Il menu principale per la selezione dei principali parametri delle immagini

Il menu di controllo è piuttosto complesso ma ben suddiviso in pagine e sottopagine, tutte ben organizzate. Con segnali RGB non è possibile accedere ad alcune voci del menu per la gestione delle immagini, ma poco importa. Le impostazioni predefinite sono ben sei e tutte con notevoli differenze per flusso luminoso, colori, gamma e bilanciamento del bianco (le vedremo nel dettaglio nel paragrafo successivo). Manca anche la possibilità di tarare il bilanciamento del bianco, intervenendo sulle componenti RGB.


A sinistra la selezione della superficie di proiezione; a destra le impostazioni predefinite

Nel menu "immagine" è possibile selezionare anche il tipo di superficie su cui si andrà a proiettare. In quel modo il DSP interno del proiettore modificherà il bilanciamento del bianco secondo schemi predefiniti, per cercare di adeguare la riproduzione ai limiti della superficie selezionata. Ad esempio, per proiezioni su un muro "giallo chiaro", il proiettore selezionerà un bilanciamento del bianco più "freddo" (in altre parole, con più "blu"). Con alcune impostazioni predefinite è possibile scegliere se attivare o meno il "Brilliant Color", per avere ancora più spunto sul flusso luminoso del bianco.


Particolari per apprezzare la qualità del dettaglio e della messa a fuoco
- click per ingrandire -

La qualità della riproduzione generale è davvero molto buona, ad iniziare dal dettaglio dei particolari. L'obiettivo non sarà un campione di versatilità ma è davvero molto preciso nella messa a fuoco, anche ai bordi. Il flusso luminoso del bianco è davvero molto generoso, quello dei colori invece è piuttosto scarso. D'altronde è una cosa piuttosto normale per i proiettori DLP "business". Selezionando le impostazioni "sRGB" il bilanciamento di luminosità tra i colori e il "bianco" è più naturale. Ma il flusso luminoso scende drammaticamente, come anche il rapporto di contrasto tra il picco del bianco e il livello del nero. Con le impostazioni "alta luminosità", il rapporto di contrasto è sovrabbondante per qualsiasi tipo di presentazione. Discreta invece la rumorosità, mai fastidiosa ma comunque piuttosto "presente".