Social Buttons AV Magazine su Facebook AV Magazine su Twitter AV Magazine RSS AV Magazine Newsletter

Anteprima Magico M6

di Marco Cicogna , pubblicato il 03 Febbraio 2018 nel canale AUDIO

“Le Magico M6 arrivano in Italia assieme al progettista Alon Wolf per un fine settimana di ascolti ad alta tensione musicale nel negozio HiFi Tommasini di Oderzo, inserite in una catena d'eccezione con sorgente Aurender, Nagra HD DAC, Nagra HD Preamp e i finali monofonici Nagra HD Amp”

Le nuove Magico M6


 - click per ingrandire -

Sono arrivate le M6, il nuovo sistema di altoparlanti senza compromessi di Magico. L'elegante diffusore da pavimento, tre vie, cinque driver, raggiunge un nuovo vertice di ingegnerizzazione, un traguardo sfidante anche per un'azienda a forte vocazione tecnologica come Magico. L'obbiettivo era quello di proseguire con profitto sulla scia di quanto studiato e verificato per le M-Project, il sistema a tiratura limitata presentato nel 2014. La M6 coglie dunque un traguardo importante, a partire dal rivestimento monoscocca in fibra di carbonio da mezzo pollice. Allo stesso modo del rivestimento aeronautico di ambito militare, questo metodo di costruzione innalza i parametri della struttura per un inedito rapporto tra rigidità e peso, con l'ulteriore conseguenza di ridurre le dimensioni esterne di oltre il 30% a parità di volume interno. La struttura curvilinea riduce all'interno la formazione di onde stazionarie all'interno, all'esterno abbatte le diffrazioni.

 
 - click per ingrandire -

La realizzazione meccanica comprende quattro strutture massicce in alluminio che si presentano con una superficie curva senza angoli. Il pannello frontale in alluminio offre supporto ai driver mentre dieci barre di tensione mantengono la tensione tra pannello anteriore e posteriore realizzando un cabinet di rigidità straordinaria per un sistema acustico. Il cabinet è perfettamente sigillato e la drastica riduzione delle diffrazioni fa si che l'energia dei driver si liberi in ambiente con fluidità. Una camera in fibra di carbonio studiata in sede ospita il midrange e fornisce adeguato smorzamento eliminando le onde stazionarie senza ricorrere ad un eccesso di materiale smorzante.  La curvatura del pannello frontale garantisce l'integrazione dell'emissione dei cinque altoparlanti, ingentilendo anche il profilo estetico del diffusore. Alla base tre speciali punte consentono il disaccoppiamento meccanico con il pavimento. 

 
 - click per ingrandire -

La M6 utilizza un tweeter da 28 mm in berillio rivestito in diamante, componente realizzato utilizzando la più avanzata tecnica di analisi ad elementi finiti (“FEM”). In tal modo si è ottimizzata l'applicazione delle caratteristiche meccaniche del berillio senza l'aumento della massa associata all'impiego del rivestimento in diamante. Il nuovo tweeter della M6 impiega un equipaggiamento magnetico allo stato dell'arte e un alloggiamento ridisegnato per valori di distorsione  infinitesimali. Il driver per le medie frequenze da 6 pollici ha il cono in grafene e risulta più leggero ma allo stesso ben più rigido rispetto alle precedenti generazioni; in abbinamento all'equipaggio magnetico surdimensionato consente un'escursione di 6 mm e il raggiungimento di una SPL di 120 dB ad un metro. 


 - click per ingrandire -

Per la gamma bassa ci sono tre woofer Magico da 10,5 pollici di nuova concezione con cono in nano-grafene. Notevole cura per la riduzione delle correnti parassite, utilizzando ferro ad elevata saturazione per il magnete. Assieme alla bobina da 5 pollici in puro titanio ciascuno di questi driver vanta un'escursione lineare di 1 pollice e un livello sonoro di 120 dB (1 m/50Hz). Tutti gli altoparlanti sono integrati acusticamente nell'originale crossover Magico “Elliptical Symmetry Crossover”, che monta i migliori componenti della tedesca Mundorf. La rete crossover massimizza l'ampiezza della banda passante mantenendo la linearità della fase e riducendo la distorsione di intermodulazione. Ciascun driver, singolarmente e installato nel diffusore, viene testato e ottimizzato nel comportamento termico, meccanico ed acustico. Il risultato è ancora una volta evidente nella filosoia di Magico tesa alla riduzione di ogni distorsione misurabile nell'ottenere la massima trasparenza e risoluzione.

Per maggiori info: www.magico.netwww.audionatali.com - www.hifitommasini.com

 

 

Articoli correlati

Anteprima Wilson Audio Yvette

Anteprima Wilson Audio Yvette

Il rinnovato punto vendita "Alta Fedeltà" di Calco ha ospitato l'anteprima dei diffusori Wilson Audio Yvette, accompagnate dall'altra novità Wilson Audio Alexx in una giornata musicale d’eccezione; entrambi i diffusori sono stati inseriti in due impianti indipendenti, con sorgenti dCS ed elettroniche di potenza Constellation e D'Agostino



Commenti (2)

Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - Info
Commento # 1 di: IukiDukemSsj360 pubblicato il 08 Febbraio 2018, 16:02
Materiali con il berillo ed il neodimo erano usati anche in passato da alcuni grossi costruttori, che facevano gamme di prodotti molto ampie d da piccoli diffusori economici, ad una ampia fascia media fino ad arrivare all'hi-end, ad esempio il mio canale centrale ha il tweeter al neodimo, ora una piccola ditta costruttrice elitaria anche solo per questa caratteristiche (senza contare la cassa in vero mogano danese finemente lavorato, alla morsettiera enorme dorata, alla qualità delle finiture e materiali che sembrano scolpiti nel marmo) me lo avrebbero fatto pagare tipo 3000€, mentre una ditta che a l'epoca era la N.1 in Europa, e la N.2 nel mondo, quel centrale veniva venduto intorno ai 650€, all'epoca cera ancora la lira, tanto e vero che le coppie frontali da pavimento della stessa serie di cui all'epoca non potei accedere perchè costavano troppo, oltre ad essere dei diffusoti più difficili, costavano circa 3000€ la coppia, con cassa tutta in vero mogano, coni di alta qualità uno con materiali come il magnesio, immagino che diffusori con la stessa qualità costruttiva oggi sarebbe venduti al doppio del prezzo che avevano 15 anni fà, lo scenario è cambiato, sembra che i prodotti di fascia media Hi-Fi, abbiano subito un considerevole amento di prezzo, mentre prodotti di fascia elevata, sembrano aver toccato prezzi da capogiro, quindi certi tipo di prodotto che oggi verrebbero definiti hi-end per poveri, non esistono più, se vedo la qualità costruttiva, qualità del legno etc.. e di diffusori come le Canton e le paragono alle Concert 11, il prezzo è il medesimo la coppia, ma le Canton sembrano un prodotto ben più economico come fattura e materiali.

Queste magiche M6 potrebbero anche essere ricoperte d'oro massiccio, con i migliori materiali sul mercato, come legno per la cassa, leghe metalliche, e fibre per coni, eccezionali crossover, non possono giustificare un prezzo di £130,000 (prezzo £200.000 calato di circa £70.000 in UK a maggio scorso) sono una cifrà assurda per una coppia di diffusori, che se fossero prodotti da una ditta leader mondiale (in termini di numeri di pezzi prodotti all'anno) le venderebbero ad un terzo del prezzo, se mai decidessero di produrle, mi sembrano piuttosto piccole e semplici, simili nel desgin ad altri diffusori ben più economici, come le Vento 896 DC

Quando penso a diffusoti molto elitari molto costosi, penso al diffusore Nautilus che aveva un desing eccezionale, una vera e propia opera d'arte, degna di stare nella megaville dei milionari che hanno anche un buon senso del gusto

[IMG]http://www.tnt-audio.com/jpg/nautilus.jpg[/IMG]

oppure altri diffusori mastodontici che erano alti 2 o 3 metri, che stavano su 20-30.000€ la coppia, queste M6 dichiarano 120db di pressione,come un sub top di gamma, ed una sensibilità di 91db, ci varrono poi almeno altri 20-30.000€ di amplificazione (finali e pre), per farle suonare come dichiarato, ed ovviamente una sala tratta come un studio di registrazione, ma per quanto possano suonare bene, oltre la soglia misurabile, che poi basterebbe anche solo quella udibile, per delle mezze campane di 40enni e 50 enni, che per forza non potranno certo avere un udito sulle alte frequenze come quello di un ventenne, magari anche un bel Acufene a 8-9000hz, altro che ultrasuoni, facendo una somma dei costi dei materiali utilizzati, il loro prezzo non dovrebbe superare le £50.000 la coppia, che dal mio punto di vista sono ancora troppi per una coppia di diffusori, ma già una cifra più ragionevole con gli stessi soldi ci prendi un auto di lusso, con tutti gli optional, ottimo motore, etc.. una paio di casse di legno ed un pò di ferro di qualità più un ottimo crossover, non può costare cifre da casa al mare, neanche fosse una Lamborghini o una Ferrari, se ne vendono cento coppie nel mondo, su ogni pezzo, il costruttore avrà almeno un margine del 60% di guadagno, il resto se lo intascano i venditori-distributori, ma su cifre del genere è un lauto guadagno, puntando su un grosso profitto su pochi pezzi prodotti, stock limitati, da rischiare poco in termini d'impresa, facendo unicamente affidamento a quel tipo di clientela audiofila alla John Hammond

ma immagino che quest'ultimo punterebbe direttamente sulle MAGICO ULTIMATE 3 alla modica cifra di $675,000 chiavi in mano! per quella cifra come minimo deve venirti a casa Mr. Wolf in persona per qualche giorno, te le installa, collauda, e tara l'impianto con un attrezzatura della NASA, ed infine ti fà il trattamento acusticamente come lo studio di registrazione di Michael Jackson e totale insonorizzazione, neppure venissero giù i muri per 140db di pressione, e in caso di guasto viene lui personalmente ad aggiustare il tutto a domicilio entro 48ore.


[video=youtube;gqzTPx0dd-g]https://www.youtube.com/watch?v=gqzTPx0dd-g[/video]

Ps:
inutile dire che vorrei essere amico del Mago che le possiede, e se fossi delle parti di Treviso, credo che andrei ad ascoltarle da Tommasini ad Oderzo, forse unica occasione nella vita per ascoltare dei diffusori, che in teoria dovrebbero sentirsi come la musica dal vivo in teatro, con la band o l'orchestra con tutti i suoi strumenti davanti a voi, chiudendo gli occhi.. li vedrete! nel mio caso, tornato alla triste realtà quotidiana, solo sognate..
Commento # 2 di: Emidio Frattaroli pubblicato il 13 Febbraio 2018, 21:57
Il lusso e le eccellenze esistono in quasi tutti i settori ma quelle del settore automobilistico e dell'alta fedeltà secondo me hanno molti punti di contatto, anche perché - in alcuni ambiti - le prestazioni di un'autovettura e di una coppia di diffusori, sono misurabili.

Ebbene non sprecherò caratteri per un parallelo tra una Mahindra entry level e una Bugatti top.

Ho intenzione di farlo tra una Camaro ZL1 da 650cv (60.000 US$ + tasse) e una Pagani Hyuara da 700cv (circa 1.300 Euro + tasse) e, nel comparto hi-fi, tra le nuove B&W 706 S2 (1.400 Euro la coppia) e le Dayton Audio B652-Air (50 US$ la coppia).

C'è quasi lo stesso divario di prezzo... Eppure ho la sensazione che sarà più accettato il rapporto qualità prezzo di una Pagani rispetto ad una Camaro che quello di una coppia di B&W rispetto alle Dayton Audio.

A proposito: le Dayton in questione mi arriveranno dagli USA entro fine mese. Per quella data avrò anche una coppia di 706 S2. Scommettiamo che ci divertiremo un bel po'?

Emidio