Social Buttons AV Magazine su Facebook AV Magazine su Twitter AV Magazine RSS AV Magazine Newsletter

Sony Bravia AF8 OLED UHD 4K

di Emidio Frattaroli , pubblicato il 06 Novembre 2018 nel canale 4K

“Il Sony KD-65AF8 condivide quasi tutto con la prestigiosa serie A1, come il pannello OLED, l'elettronica per l'elaborazione delle immagini e la tecnologia di riproduzione audio, con un risultato facilmente immaginabile e qualità video che si avvicina sotto molti aspetti alla perfezione ”

Misure in REC BT.2100 e conclusioni

 

 
- click per ingrandire -

L'analisi delle prestazioni in HDR iniziano dalla riproduzione dei colori, anche qui - come per l'altadefinizione - prima con le migliori impostazioni predefinite e poi dopo la calibrazione manuale del bilanciamento del bianco. Il gamut DCI è davvero molto vicino e le distanze dal riferimento sul rosso e specialmente sul verde, sono molto contenute. L'unico appunto riguarda la prestazione sutte tinte gialle e in piccolissima parte anche sull'incarnato, tutti con un leggerissimo avanzamento del verde che purtroppo non può essere corretto, sempre a causa della cronica mancanza del CMS. Anche in questo caso, esattamente come ho segnalato per le prestazioni in REC BT.709, si tratta di errori che possiamo tranquillamente perdonare.

 
- click per ingrandire -

Sono meno disposto a "perdonare" qualche errore nella riproduzione del gamma PQ, con un generale "indietreggiamento" della luminanza su tutta la scala dei grigi; le immagini di default, anche scegliendo le impostazioni predefinite più vicine al riferimento, consegnano un quadro un po' troppo scuro. Modulando il controllo del contrasto e soprattutto usando anche la calibrazione del "bianco" a 10 punti, è possibile recuperare completamente quello che mancava nella prima metà della scala dei grigi e modulare l'avvicinamento al clipping che avviene più o meno a 700 NIT, più che sufficienti per la maggioranza dei contenuti. 

 
- click per ingrandire -

In modalità HLG le prestazioni in modalità predefinita sono un poco più lontane dal riferimento rispetto alla curva PQ, con gamma più alto e la tendenza ad esagerare con la luminanza nei gradini più alti di luminosità, sulla quasi totalità del segnale in ingresso. Fortunatamente in questo caso la calibrazione è ancora più semplice poichè i controlli su gamma, luminosità e contrasto sono più che sufficienti per raggiungere prestazioni ottime e anche qui con un picco di luminanza più ragionevole.

 
- click per ingrandire -

I due grafici del bilanciamento del bianco si riferiscono alla modalità HDR10, con due differenti scelte di calibrazione. La prima in realtà è la conseguenza del bilanciamento effettuato in modalità REC BT.709, che non basta a domare le basse luci. A destra invece c'è il risultato specifico in HDR10. Purtroppo la gestione dei banchi di memoria nel TV Sony, costringe l'utente a selezionare un differente profilo immagine per lo stesso ingresso HDMI; in più continuo a consigliare a Sony una differente disposizione dei punti di intervento del bilanciamento del bianco, un po' più ravvicinati sulle basse luci. Mi dicono che inuovi modelli "serie 9" portano finalmente i punti di calibrazione a 20,  come da anni fanno Samsung ed LG: meglio tardi che mai. 

Conclusioni

Con il modello precedente A1 provato lo scorso anno, Sony aveva mostrato a tutti che non basta un pannello OLED per fare un TV ma che la qualità dell'elettronica, oltre alla ricera del massimo sfruttamento di quello che si ha a disposizione, sono aspetti che fanno la differenza. All'interno del modello AF8 ho trovato conferma all'eccellente qualità d'immagine Sony che avevo già apprezzato nel modello A1 (e che vi invito a rileggere soprattutto in questa pagina), anche nella riproduzione audio, il tutto con un telaio più snello, sottile e tradizionale, che sembra fatto a posta per le installazioni a parete. Il sistema operativo Android e la velocità generale sono aspetti che continuano a non convincermi al 100%, assieme alla mancanza di alcuni strumenti di calibrazione che potrebbero permettere agli appassionati di rasentare la perfezione su numerosi aspetti che riguardano la qualità della riproduzione video.

La pagella secondo Emidio Frattaroli: voto finale 8,3

Costruzione 8,5
Versatilità 9,0
Menu e taratura 8,0
Prestazioni in SDR 8,5
Prestazioni in HDR 8,0
Rapporto Q/P 7,5

Per maggiori informazioni sulla serie Sony AF8: www.sony.it/electronics/televisori/af8-series

 

 

Articoli correlati

Test OLED Sony KD65A1

Test OLED Sony KD65A1

Il "primo" OLED di Sony si distingue dalla nuova ondata di nuovi schermi "organici" con un'estetica a cui è difficile resistere, con un sistema audio innovativo e la promessa di prestazioni video che rasentano l'eccellenza e in alcuni casi potrebbero addirittura a superarla. Sarà tutto vero?



Commenti (23)

Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - Info
Commento # 1 di: Ryusei pubblicato il 07 Novembre 2018, 21:10
Buonasera Emidio e complimenti come sempre per la recensione esemplare, credi che a breve potrai avere tra le mani il nuovo oled Sony af9 che pare abbia reso Android molto ben funzionante e inserito il cms oltre a diverse altre migliorie? Ancora più spettacolare sarebbe una comparazione con Panasonic Fz e magari anche LG E8...
Commento # 2 di: Emidio Frattaroli pubblicato il 07 Novembre 2018, 23:24
Grazie per le tue parole, Ryusei.

In questi giorni sono abbastanza preso con i nuovi JVC e con il nuovo 8K di Samsung. Il Sony AF9 dovrà aspettare ancora qualche settimana. Dai test di alcuni colleghi di cui mi fido, vedo che si tratta di un prodotto di qualità ancora più elevata e, come hai sottolineato, finalmente con un CMS e non solo: dovrebbe esserci anche la calibrazione del bilanciamento (e gamma) su 20 punti.

Entro fine anno una comparativa in effetti sarebbe auspicabile.

Emidio
Commento # 3 di: thegladiator pubblicato il 09 Novembre 2018, 08:35
Emidio, so come la pensi in proposito ma un bello shoot out fra gli oled top sarebbe davvero graditissimo dagli appassionati. Non tutti possono ''logisticamente'' permettersi un VPR (gli unici su cui ultimamente vengono organizzati shoot out) e la maggior parte degli utenti devono ''accontentarsi'' di un display, nella fattispecie oled al momento qualora si desideri il massimo della qualità di immagine.
Attendiamo con ansia, anche se sono consapevole che non sia facile (e conveniente) organizzare la cosa…

Per quanto riguarda questo Sony, certamente un ottimo tv nel complesso, ma a livello cromatico Panasonic fa indiscutibilmente meglio, con EZ e ancor di più con FZ. Vero, la presenza del CMS aiuta ma anche senza agire sui suoi comandi, previa calibrazione del bilanciamento del bianco a 2 punti, con le saturazioni a 4-5 punti di primari e secondari sui Panasonic siamo già pressoché a riferimento. E su alcuni toni intermedi, incarnati in primis, la differenza si vede tutta durante la visione di contenuti sia SDR che HDR.

Noto con piacere che ti sei ''convertito'' ad un gamma più vicino ai 2.4, abbandonando (per contenuti cinematografici ovviamente) l'obsoleto (si fa per dire) 2.2...
Commento # 4 di: Anger.Miki pubblicato il 09 Novembre 2018, 15:43
Caro Emidio, considerato che usi anche LightSpace, che ne pensi di aggungere alle tue recensioni una verifica della LUT (1.000 punti sarebbero già sufficienti) dei TV recensiti? Ormai i produttori sanno benissimo cosa andiamo a verificare su un TV e si sono adoperati affinché sui classici saturation sweeps/color checker sia tutto a posto. Con gli strumenti forniti da LightSpace potresti mostrare direttamente il cubo colore e individuare subito dove sono le carenze della TV. Saresti il primo a farlo o comunque a mostrarlo in una recensione e impiegheresti probabilmente la metà del tempo.

Grazie,
Michele
Commento # 5 di: thegladiator pubblicato il 09 Novembre 2018, 15:59
Che sia quello o un altro strumento concordo al 100% sul concetto. Ormai son (quasi) tutti bravi a centrare i 4 saturation point di primari e secondari, almeno in REC.709. Sarebbe già indicativo un bel color checker SG per cominciare a cogliere le differenze fra le tv, che con i grafici base [U]sembrano[/U] ormai quasi tutte uguali (almeno i top di gamma) ma poi chissà come mai alcune in visione sono significativamente migliori di altre, con colori più accurati e naturali. Sarebbe utile dimostrare perché sono migliori anche a livello strumentale...
Commento # 6 di: bennybari pubblicato il 09 Novembre 2018, 16:40
Originariamente inviato da: thegladiator;4906507
Emidio, so come la pensi in proposito ma un bello shoot out fra gli oled top sarebbe davvero graditissimo dagli appassionati. Non tutti possono ''logisticamente'' permettersi un VPR (gli unici su cui ultimamente vengono organizzati shoot out) e la maggior parte degli utenti devono ''accontentarsi'' di un display, nella fattispecie oled al momento q..........[CUT]

sono estremamente indeciso,da possessore di Panasonic Plasma TH 42PZ70E quindi viziatissimo per qualità dell'immagine in movimento (molto sky calciohd x me) se passare al nemico Sony o se rimanere in casa Pana..Gladiator ritieni che la assenza del Dolby Vision e di audio all'altezza, sia così grave da farmi pendere verso l'65AF8 piuttosto che verso il 65FZ800E?
Commento # 7 di: Emidio Frattaroli pubblicato il 09 Novembre 2018, 16:47
Originariamente inviato da: thegladiator;4906507
.... Noto con piacere che ti sei ''convertito'' ad un gamma più vicino ai 2.4, abbandonando (per contenuti cinematografici ovviamente) l'obsoleto (si fa per dire) 2.2... [CUT]
Nessuna conversione. In alcuni casi, quando non c'è rischio di affogare o di solarizzare, allora certo che sì può.

Originariamente inviato da: thegladiator;4906507
... a livello cromatico Panasonic fa indiscutibilmente meglio, con EZ e ancor di più con FZ. Vero, la presenza del CMS aiuta ma anche senza agire sui suoi comandi, previa calibrazione del bilanciamento del bianco a 2 punti, con le saturazioni a 4-5 punti di primari e secondari sui Panasonic siamo già pressoché a riferimento. E su alcuni toni intermedi, incarnati in primis, la differenza si vede tutta durante la visione di contenuti sia SDR che HDR...
[CUT]
In effetti...

Emidio
Commento # 8 di: Emidio Frattaroli pubblicato il 09 Novembre 2018, 16:51
Originariamente inviato da: Anger.Miki;4906652
... Con gli strumenti forniti da LightSpace potresti mostrare direttamente il cubo colore e individuare subito dove sono le carenze della TV. Saresti il primo a farlo o comunque a mostrarlo in una recensione e impiegheresti probabilmente la metà del tempo......[CUT]
Sto cercando proprio questo: uno o due grafici per mostrare la colorimetria senza l'ausilio di grafici tridimensionali con migliaia di punti di difficile lettura. Quello che manca ai classici grafici di Calman e HCFR su quattro o più punti di saturazione è che non ci sono soprattutto indicazioni sui colori a più bassa intensità luminosa. Del resto questo So y, da questo punto di vista (ovvero rendering dei colori a bassa e bassissima luminosità va davvero molto bene.

Emidio
Commento # 9 di: thegladiator pubblicato il 09 Novembre 2018, 18:05
Emidio, il color checker SG (96 punti) ha diverse tinte piuttosto scure. Alternativa, grafico CIE con rilevazione di una rampa di luminanza a 20 punti per esempio, al 75% o 100% di saturazione, ovviamente su primari e secondari (sarebbero più o meno 120 letture, nemmeno troppe).
Commento # 10 di: thegladiator pubblicato il 09 Novembre 2018, 19:40
Originariamente inviato da: bennybari;4906668
sono estremamente indeciso,da possessore di Panasonic Plasma TH 42PZ70E quindi viziatissimo per qualità dell'immagine in movimento (molto sky calciohd x me) se passare al nemico Sony o se rimanere in casa Pana..Gladiator ritieni che la assenza del Dolby Vision e di audio all'altezza, sia così grave da farmi pendere verso l'65AF8 piuttosto che verso..........[CUT]


Dunque, ci sono diverse considerazioni da fare e cercherò di essere sintetico ma tieni conto che in una scelta del genere, oltre che la bontà in sé del tv, ha un peso significativo anche la predisposizione personale nell'utilizzo della tv e cosa cerchi in una tv. Parliamo di tv top in questo caso, nel complesso caschi comunque in piedi, però la mia opinione te la do volentieri. Il Panasonic dal punto di vista cromatico è pressoché imbattibile al momento, non esiste (autorevole) recensione in rete che non lo evidenzi, gli EZ/FZ (ad oggi) sono semplicemente i tv più accurati e vicini al riferimento e dalla resa più naturale possibile. Anche sulle tinte vicine al nero il Pana fa meglio, nonostante il Sony faccia già molto bene, come ha detto anche Emidio. Nemmeno la nuova serie master di Sony li eguaglia in questo ambito (nonostante la presenza del CMS!) e siccome, insieme ad altri aspetti, è ciò che più conta per me, nello scegliere io non avrei dubbi. Considera poi la completezza dei comandi di calibrazione (per me fondamentali) e soprattutto il modo in cui rispondono. Dei Sony non mi piace per niente il SO, lento (Android tv ) e a mio parere organizzato peggio rispetto a quello Pana, più scattante e dall'aspetto più pro, con i menu relativi ai settings molto ben separati dalla sezione smart. Discorso Dolby Vision: al momento non lo considero fra i criteri di scelta, semplicemente poiché è tutto da vedere chi la spunterà fra quest'ultimo e l'HDR10+. E' un terno al lotto, ergo considero pari questo aspetto. Esclusiva Sony è l'ottimo smooth gradation, filtro da usare con parsimonia pena effetti collaterali (come per tutti i filtri), ma che risolve egregiamente il problema del color banding con contenuti di non eccellente qualità. La gestione del moto è ottima in entrambi, forse mezzo punto a favore di Sony qualora si utilizzi l'interpolazione dei fotogrammi, cosa che rifiuto categoricamente durante la visione di contenuti cinematografici a 24p, utile invece con quelli sportivi. Questione audio: se non sei munito di HT e devi affidarti alla tv meglio Sony rispetto ad FZ800, ma considerando FZ950, che è munito di sound bar, la situazione si ribalta a mio parere. Dal punto di vista estetico e delle ''finiture'' Sony è un altro pianeta, i Pana non sono male visti frontalmente, sobri e lineari, ma sul ''posteriore'' e sui dettagli avrebbero potuto impegnarsi ben di più. In questo ambito persino LG riesce a fare meglio di Pana.

In ultimo una considerazione rispetto alla gestione del moto dei plasma. Attenzione a dare per scontato che sia sempre nel complesso superiore rispetto a quella degli oled. Sì, vero, la risoluzione del moto è superiore nei plasma, arrivo da un VT60 ed ero consapevole di questo aspetto quando sono passato ad EZ (ed ora a FZ). Ma ciò aveva un prezzo: sdoppiamento dei bordi, occasionale DFC e perdita di gradienti (sfumature). Se mi chiedessi di mettere su una bilancia ciò che nella gestione del moto ho perso e ciò che ho guadagnato passando da plasma ad oled, ti dico che mai tornerei indietro, nemmeno su questo aspetto. E considera che tu ora hai un plasma ben più vecchio del VT60...

Ci sarebbero anche numerosi altri aspetti da analizzare ma mi fermo qui altrimenti Emidio mi banna in diretta per OT.

Spero di esserti stato di aiuto, buona scelta.
« Pagina Precedente     Pagina Successiva »