Social Buttons AV Magazine su Facebook AV Magazine su Twitter AV Magazine RSS AV Magazine Newsletter

First look Sony VPL-VW270ES 4K HDR

di Emidio Frattaroli , pubblicato il 09 Ottobre 2018 nel canale 4K

“Il nuovo arrivato in casa Sony porta con sé nuovi ingressi HDMI a 18 Gbps, il Motionflow disponibile anche con segnali video 4K e anche un aggiornamento del database del Reality Creation, il tutto allo stesso prezzo del modello precedente”

Misure e calibrazione in BT.709


- click per ingrandire -

Le prestazioni in termini di flusso luminoso e colorimetria del VPL-VW270 ricalcano fedelmente (e fortunatamente) quelle del VPL-VW260 e di cui trovate un articolo a questo indirizzo. Sotto alcuni aspetti il nuovo 270 riesce a fare anche meglio. La prima parte della calibrazione è ovviamente legata alle raccomandazioni BT.709, alias "alta definizione", per quanto riguarda spazio colore, curva del gamma e massima luminanza. In questo caso ho selezionato la lampada in modalità ECO e ho lasciato la rilevazione di gamma e spazio colore in modalità totalmente automatica.


- click per ingrandire -

Le prestazioni in condizioni di fabbrica sono già molto buone, con 56 NIT di luminanza e un rapporto di contrasto in condizioni di default che vale circa 14.000:1, valore che dovrò verificare in laboratorio e con strumentazione più sensibile e accurata. Ovviamente, con lampada praticamente vergine (solo 10 ore all'attivo) la componente blu del bilanciamento del bianco è troppo presente. Il gamma e il bilanciamento del bianco che vedete qui in alto sono quelli dopo la velocissima calibrazione, con "brightness" a 50, "contrast" al massimo e gamma selezionato 2.2. 


- click per ingrandire -

Dopo la calibrazione delle tre componenti RGB - operazione rapidissima e senza sorprese - ne hanno beneficiato anche i colori. Il risultato è eccellente, con valori del gamma che tengono saldamente il punto fino al 3% di intensità del segnale in ingresso. Il grafico delle componenti RGB lungo la scala dei grigi è quasi "commovente", con un "Delta E uv" che è straordinariamente contenuto al di sotto di 2 anche per tutti i colori primari e secondari, alle varie saturazioni.